Immaginate per un attimo, mentre attraversate questo tunnel, di osservare ciò che avviene all’interno di un cervello artificiale. “NeuralRope#1” riproduce in tre dimensioni proprio una grande rete neuronale, dove gli schermi a led di fronte a voi rappresentano i neuroni, mentre le corde che li collegano evocano assoni e sinapsi, che propagano gli impulsi nervosi fra un neurone e l’altro.

Dalla consonanza fra lavoro artistico e ricerca scientifica scaturisce la possibilità di capire meglio cosa sia l’intelligenza artificiale: lo scienziato Luca Maria Gambardella e l’artista Alex Dorici hanno lavorato insieme per creare “NeuralRope#1”, concepito insieme al Lugano Living Lab in occasione dei trent’anni dell’Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale (USI-SUPSI). Chi ha modo di dedicare qualche minuto del proprio tempo a questo percorso, potrà capire come interagire con “NeuralRope#1” leggendo i pannelli che seguono. L’opera è in continua evoluzione: di giorno ragiona ed osserva i passanti e di notte sogna e progredisce in base a ciò che ha visto, perché “NeuralRope#1” impara da noi ad interpretare in modo autonomo la realtà che la circonda.

Le reti neuronali artificiali
Il cervello umano è costituito da miliardi di neuroni che comunicano tra di loro attraverso impulsi nervosi propagati da assoni e sinapsi. Durante la nostra vita le sinapsi si modificano, permettendoci di imparare, percepire il mondo, ragionare e provare sentimenti.

La rete neuronale artificiale (NN) - costituita da strati di neuroni connessi tra loro - riproduce in modo digitale alcune funzionalità del nostro cervello ed è in grado di imparare concetti a partire da esempi. Nell’opera interattiva “NeuralRope#1. Inside an Artificial Brain” si insegna ad una NN a distinguere forme di due categorie: triangoli e quadrati a partire dai gesti della mano. La rete, inizialmente addestrata in laboratorio, acquisisce nuove immagini osservando i passanti tramite la videocamera posizionata all’inizio del tunnel.

Durante l’apprendimento la NN elabora le informazioni e modifica di conseguenza i propri assoni e sinapsi. In seguito, la NN saprà mostrare sui monitor all’uscita del tunnel se nell’immagine percepita è rappresentato un triangolo o un quadrato. La NN ha quindi osservato, ragionato ed imparato.

Continua a leggere

Autore #1

Alex Dorici
Artista visivo, nato a Lugano nel 1979. Dopo il diploma in pittura ed incisione, approfondisce la sua formazione artistica a Parigi, dal 2005 al 2010. Rientrato a Lugano nel 2010, si dedica ad interventi nello spazio urbano. Le sue installazioni site-specific impiegano materiali come corde, piastrelle, tubi e nastro adesivo per alterare la consueta percezione dei luoghi del vivere quotidiano. A partire dal 2006, ha esposto le proprie opere in musei e gallerie, sia in Svizzera che all’estero.

Autore #2

Luca Maria Gambardella
Lo scienziato Luca Maria Gambardella, nato a Saronno nel 1962, vive e lavora in Ticino. Consegue laurea e dottorato in informatica, sviluppando un forte interesse per l’intelligenza artificiale. Studia la capacità delle macchine di imparare e come i robot possono essere autonomi. È direttore dell’Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale (USI-SUPSI). Oltre alla ricerca in ambito scientifico, si dedica all’arte con passione: dipinge, realizza sculture e scrive romanzi.

Documenti e video

Video di Sacha De Nardo
Fanzine di Gregorio Cascio
Video introduttivodi Sacha De Nardo
Video degli artigiani di Sacha De Nardo

Informazioni sulla privacy

La telecamera dell’opera Neuralrope#1 non registra alcuna immagine e non permette l’identificazione delle persone. Il sistema interpreta alcuni gesti manuali effettuati da coloro che vi interagiscono, tracciandone unicamente le combinazioni; l’analisi effettuata è quindi solo numerica.

L*3
L*3 - Lugano Living Lab è un progetto che si inserisce nella visione strategica della Città di Lugano, che individua l’innovazione fra i suoi principi e i suoi valori. L*3 si propone come una piattaforma per favorire l’innovazione e l’interazione tra i vari attori del territorio attivi in ambito pubblico, accademico ed economico, con una dinamica di rete e un approccio aperto e co-creativo. La piattaforma è un punto di riferimento nel promuovere l’innovazione, testando e implementando nuove tecnologie in modo sistematico e in condizioni reali. L’obiettivo finale è il miglioramento della qualità di vita e della competitività della città tramite la realizzazione di progetti e di iniziative concrete in un contesto di laboratorio urbano di vita reale, favorendo nel contempo lo sviluppo urbano e regionale.

logo lll

IDSIA (USI-SUPSI)
Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale (USI-SUPSI)
IDSIA è stato fondato a Lugano nel 1988 da Angelo Dalle Molle (1908-2002), filantropo italiano e inventore dell’amaro Cynar. Dal 2000 è istituto comune tra SUPSI - Dipartimento tecnologie innovative e USI. Vi lavorano 75 persone tra professori, ricercatori e dottorandi. Si occupa di ricerca fondamentale, ricerca applicata e di didattica nei settori del machine learning e della robotica. Tra i successi dell’istituto citiamo il metodo per l’ottimizzazione dei trasporti ispirato alle colonie di formiche Ant Colony e il metodo di deep learning LSTM, utilizzato in milioni di applicazioni da aziende quali Apple, Google, Microsoft, Amazon. IDSIA ha vinto il premio NVIDIA Pioneers of AI Research e il premio Swiss Special ICT per l’impatto delle sue ricerche sull’economia svizzera.

logo supsi usi

Ringraziamenti

Un ringraziamento particolare alle persone che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto inaugurato lunedì 2 settembre 2019:
Claudio Chiapparino, Elena Buchmann, Igor Bellotto, Patrick Wagner, Mauro Soldati e tutta la squadra tecnica della Città di Lugano.

Crediti

Testi di Ada Cattaneo
Software di Alessandro Giusti e Gabriele Abbate
Video NeuralRope#1 di Sacha De Nardo
Layout grafico cartaceo di Cascio Gregorio
Supporto tecnico di Mario Fontana
Progetto web di Leonardo Angelucci

neuralrope
#1
Inside an Artificial Brain
Installazione interattiva e permanente
di
Alex Dorici
e
Luca Maria Gambardella
Tunnel di Besso, Lugano
dal 2 settembre 2019